Il primo chakra e il radicamento – di Ilaria Castelli

1-chakra

Lo scopo principale della cristalloterapia è fare sì che i nostri Chakra siano equilibrati e l’energia dentro di noi fluisca in modo fluido e senza blocchi. L’obiettivo finale è ovviamente quello di mantenere un equilibrio tra le nostre tre dimensioni (corpo, mente e spirito).

In questa prima puntata, vedremo quali sono le pietre e i cristalli più indicati a mantenere o riportare il corretto funzionamento nel primo dei sette chakra principali.

Il primo Chakra (MULADHARA) è collocato grosso modo nell’area del perineo e l’area del corpo che gli viene associata è quella degli organi che ci radicano a terra: le gambe, i piedi, l’intestino crasso e tenue, la colonna vertebrale e le ghiandole surrenali. E’ il chakra delle radici e del radicamento, dell’istinto di sopravvivenza, del rapporto con i genitori e con le proprie origini.

Se è in equilibrio, l’individuo dimostrerà spirito di iniziativa, vitalità, energia, coraggio e istinto di sopravvivenza; al contrario, un primo chakra disequilibrato provocherà scompensi sia a livello fisico che mentale, causando aggressività, violenza, sessualità aggressiva, intolleranze alimentari o problemi agli organi che sostengono il nostro corpo come la colonna vertebrale, le gambe o i piedi.

Quali sono le pietre che possono aiutarci a riportare un equilibrio in un primo chakra disequilibrato?

Il DIASPRO ROSSO è una delle pietre più indicate in quanto aiuta a riconnettersi alla terra e dona stabilità e forza. Ha la capacità di stimolare il coraggio e la combattività. A livello fisico, questa pietra rafforza la circolazione sanguigna ed è utile nelle malattie dell’apparato genitale o in caso di disturbi gastrici o nelle infezioni.

diaspro-rosso_0

Esistono alcune varianti di diaspro:

il DIASPRO GIALLO che ha la capacità di agire sull’umore e rasserenare. Attiva il sistema immunitario.

Il DIASPRO VERDE che ha la funzione di armonizzare e dona la capacità di proteggere se stessi. Ha una funzione disintossicante e anti-infiammatoria.

Il DIASPRO SANGUIGNO è un potente risanatore fisico, combatte lo stress e favorisce la centratura. Aiuta a bilanciare la mancanza di ferro e rafforza il midollo osseo.

Oltre alla famiglia dei diaspri, ci sono altre pietre molto importanti ed indicate nel riequilibrio del primo chakra.

L’EMATITE è una pietra energizzante particolarmente indicata per chi non riesce a concretizzare e disperde energie. Stimola la volontà e la produzione di globuli rossi: infatti è la pietra ricostituente per eccellenza. Nei trattamenti si utilizza soprattutto per il radicamento ponendo due pietre sotto ai piedi e una al centro in modo da formare un triangolo a circa 15/20 cm dal nostro corpo.

Il GRANATO fornisce un grosso aiuto nelle situazioni di forte crisi che sembrano senza via d’uscita. E’ una pietra che restituisce fiducia in se stessi e capacità di reagire, infonde coraggio e speranza. Libera anche il soggetto da tabù ed inibizioni e stimola ad avere una vita sessuale più ricca e felice. Aiuta anche nelle infezioni ai genitali.

La MAGNETITE aumenta l’autostima. E’ utile per chi cerca lavoro in quanto attira a se le occasioni migliori. A livello fisico, allevia i dolori articolari e le tensioni muscolari di ogni genere, il mal di testa e la cervicale.

L’OSSIDIANA NERA è una pietra di origine vulcanica che aiuta a prendere coscienza dei propri lati oscuri e ad affrontarli. Ci aiuta dunque a scavare dentro di noi, nel profondo e a far affiorare paure ancestrali per poi aiutarci a risolverle. La variante FIOCCO DI NEVE ha il pregio ulteriore di far affiorare i traumi in modo più soft. In casa, tiene lontani gli spiriti cattivi e serve a pulire gli ambienti dalla negatività. Serve anche per pulire l’aura.

ossidiana

IL QUARZO FUME’ è molto utile in caso di apatia o astenia e in tutte le forme di depressione. E’ la classica pietra anti-stress e serve per schermarsi da energie negative. Aiuta a sviluppare la fiducia e l’autostima e a combattere il vittimismo. A livello fisico rafforza reni e pancreas ed è particolarmente indicato durante il decorso terapeutico di cure radioterapiche dato che costituisce una forte protezione dalle radiazioni.

La TORMALINA NERA è una pietra molto particolare che costituisce un’ottima protezione contro i campi elettromagnetici sia in casa che fuori. Infatti, è una potente conduttrice di energia e fa da scudo contro le energie negative. E’ molto potente anche a livello fisico: aiuta il sistema endocrino ed è una potente guaritrice. Infatti, è particolarmente consigliata in caso di tumore in quanto favorisce la ripresa dopo interventi pesanti o chemioterapia. In casa, va posizionata accanto al computer o al televisore per allontanare le radiazioni nocive.

tormalina

 

Nella prossima puntata vi parlerò delle pietre associate al 2° chakra

Ilaria Castelli

Cristalloterapeuta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...